Indietro

La terra c'è, ora servono braccia e cuore

Gli orti urbani di via di Ripa sono stati completati e adesso si è aperto il bando comunale per dare in gestione gli appezzamenti coltivabili

SANTA CROCE SULL'ARNO — C'è tempo fino alle 12 del 21 marzo per candidarsi alla gestione di un orto all'interno del Complesso Orti Urbani, realizzato dal Comune in Via di Ripa, a pochi passi dal Palazzetto dello Sport nella zona dei Capannoni del Carnevale. Si tratta di una nuova iniziativa inserita nella Progettazione Regionale "Centomila Orti in Toscana" finalizzata ad offrire occasioni di socialità ai santacrocesi.

"L'orto urbano deve essere considerato non solo come un pezzo di terra da coltivare - hanno sottolineato dall'amministrazione -, ma un'area di aggregazione, di scambio sociale ed intergenerazionale, di didattica ambientale e di crescita culturale, un punto di incontro fra persone che mettono in gioco le proprie conoscenze e le proprie esperienze. Gli orti urbani possono produrre importanti benefici di tipo individuale, sociale, ambientale ed economico, poiché permettono un nuovo rapporto con la natura, la possibilità di fare attività fisica, ma anche di incrementare l'autostima, la crescita personale, di favorire nuovi rapporti e amicizie che possono facilitare l'inclusione e la coesione sociale".

"Se un tempo gli orti urbani erano destinati ad un target di persone anziane e pensionate - hanno aggiunto dal Comune -, o caratterizzate da svantaggi sociali, oggi si può ipotizzare un interesse sempre crescente anche nei giovani che mostrano la voglia di recuperare valori appartenenti al passato. L'iniziativa è inserita, per questo, nell'ambito del 'Progetto GiovaniSì' (www.giovanisi.it) della Regione Toscana attraverso il quale l'Amministrazione comunale sostiene i giovani nel loro percorso di autonomia in termini di sviluppo delle capacità individuali, di qualità e stabilizzazione del lavoro, di emancipazione e di partecipazione sociale".

Per ulteriori informazioni sul bando è possibile consultare il sito internet del Comune oppure telefonare ai Servizi educativi e scolastici 0571389929.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it