Indietro

La Toscana e i suoi prodotti al tavolo Anci

Il sindaco Vittorio Gabbanini: “Valorizzare produttori ed aziende e preservare le tipicità agroalimentari”. Il primo capitolo dedicato alla Lunigiana

SAN MINIATO — Successo per il primo appuntamento nato all’interno del Tavolo Anci sulle tipicità agro-alimentari  I territori Toscani ed i loro prodotti, di cui il Comune di San Miniato è capofila.

L'incontro si è svolto ieri nella sede dell’Accademia dei Georgofili a Firenze alla presenza del presidente e padrone di casa Giampiero Maracchi, dell’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, del sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, Marina Lauri, responsabile del progetto per Anci Toscana e di Franco Cioni di Unicoop Firenze, per presentare i prodotti tipici del territorio della Lunigiana, esposti nei punti vendita della grande distribuzione. Presenti 29 aziende produttrici.

“Questa idea si propone di far conoscere il patrimonio gastronomico ed alimentare della Toscana portando tutti i territori ad essere protagonisti di un evento dedicato – spiega il sindaco Gabbanini coordinatore del tavolo -. L'obiettivo è diffondere, oltre i confini territoriali, la conoscenza delle produzioni tipiche e delle varietà locali offrendo ai consumatori l'ampia gamma di prodotti agroalimentari delle diverse zone della regione, valorizzando i produttori locali e le aziende di trasformazione al fine di facilitare il rapporto tra produttori e distribuzione”.

Il primo appuntamento è stato con i territori della Lunigiana e i loro prodotti, tappa utile a proseguire e sviluppare ulteriori iniziative, in un’attività molto intesa portata avanti da quando è stato costituito il tavolo tematico. “A marzo del 2016 sono stato nominato coordinatore proprio nella sede dell’Accademia dei Georgofili, dove ho assistito alla sottoscrizione di un protocollo con Anci Toscana, un’istituzione in grado di dare un contributo sostanziale con le sue esperienze e professionalità, al settore delle identità delle produzioni agricole ed agroalimentari tipiche – prosegue il sindaco -. Da qui ci siamo immediatamente messi in moto per farci conoscere e raccogliere le varie adesioni sul territorio regionale. Avevamo pensato a 5 incontri ma alla fine ne abbiamo fatti stati 7 in giro per le varie località (Massa Marittima, Arcidosso, Apella nel comune di Licciana Nardi, Cortona, Capannori, Montespertoli e San Miniato) per raccogliere il maggior numero di adesioni al Tavolo e coinvolgere capillarmente tutti i territori della nostra regione. La finalità di questi incontri è stata quella di discutere delle tematiche rappresentate dai territori, affrontare le criticità sollevate e valutare se emergono i presupposti per elaborare progetti europei volti al reperimento di risorse finanziarie”.

“Preservare il valore delle tradizioni rafforzando ed innovando diventa necessario per incentivare il presidio e la tutela del territorio – continua ancora il sindaco -. L’elemento di questa attività, evidente anche nel progetto-pilota che abbiamo presentato, è la capacità di unire i singoli territori per dare una voce unica al settore, per accrescere le potenzialità e adottare azioni integrate e coordinate di valorizzazione – e conclude -. Per il futuro abbiamo in cantiere altri importanti progetti, da portare avanti insieme con azioni condivise, in grado di far brillare quella ricchezza che può vantare la nostra regione con una incredibile varietà di prodotti tipici da far conoscere ed esportare”.

Al termine della mattinata una degustazione di prodotti tipici della Lunigiana e l’arrivederci a settembre con il prossimo appuntamento del Tavolo.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it