Indietro

Il 'mistero' dei paletti

L'associazione territorio in Comune parla dei paletti di ghisa piantati in via 4 novembre chiedendo spiegazioni sui motivi del posizionamento

SAN MINIATO — "Da tempo i cittadini si chiedono quale utilità ha quella serie di paletti di ghisa piantati in Via 4 Novembre che tanto fastidio danno al traffico e ai cittadini a causa dell’artificioso e inamovibile imbuto da essi provocato nel tratto di strada che “gode” della loro presenza".

"Il mistero è stato finalmente svelato - scrivono dall'associazione Territorio in Comune. - Il Comune ha comunicato ufficialmente che i paletti posizionati in quel piccolo tratto di via 4 Novembre avrebbero l’obiettivo di creare un percorso di sicurezza non solo per i pedoni ma anche per chi uscendo di casa o dalle attività commerciali presenti si sarebbe trovato in condizioni di pericolo”.

"Se questi sono i motivi - proseguono dall'associazione - l’Amministrazione comunale dovrebbe spiegare per quale motivo si è ritenuto di mettere in sicurezza le attività commerciali e i cittadini che risiedono da un solo lato della strada (tra l’altro il meno rischioso) mentre i dirimpettai non solo non godono di tale privilegio, ma dalla riduzione della carreggiata provocata dai paletti vedono accentuato il loro rischio".

"L’Amministrazione comunale dovrebbe anche spiegare perché la sensibilità dimostrata per i residenti di quel breve tratto della Via 4 Novembre non è stata estesa anche ad altre strade di San Miniato".

"Ed infine se la volontà è stata quella di creare un percorso di sicurezza, per quale motivo sovente questo percorso viene ostacolato dalla presenza di suppellettili che intralciando il passaggio dei pedoni annullano quella sicurezza che il Comune intenderebbe perseguire".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it