Indietro

Al dottor Lo Piccolo il premio Gino Melani

La consegna del premio a Ermes Lo Piccolo

Premiato un laureato dell'Università di Pisa. Gabbanini e Fattori: “Vogliamo tramandare ai giovani la sua attenzione sensibilità per il verde”

SAN MINIATO — E’ il dottor Ermes Lo Piccolo, dottorando in Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, il vincitore della prima edizione del premio di studio istituito dall’Università di Pisa su proposta del Comune di San Miniato e intitolato alla memoria del dottor Gino Melani. A presentare la prima edizione del riconoscimento sono stati questa mattina il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, l'assessore ai lavori pubblici e all'ambiente Marzia Fattori, il dottor Ermes Lo Piccolo vincitore del premio, la professoressa Cristina Nali presidente del corso di laurea magistrale in progettazione e gestione del verde urbano e del paesaggio dell’Università di Pisa e il professor Giacomo Lorenzini docente di Patologia vegetale del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa. Presente anche la sorella, Elena Melani, insieme ai familiari.

Il premio da 1.300 euro, messi a disposizione dal Comune di San Miniato, ha come obiettivo quello di ricordare la figura dell'ex dipendente, prematuramente scomparso il 2 luglio scorso.

“Gino era un personaggio molto conosciuto nella città della Rocca, e in particolare in Valdegola – hanno spiegato il sindaco Gabbanini e l'assessore Fattori -. Per molti anni è stato dipendente del Comune, incarico che poi ha lasciato per fondare l'impresa sociale di manutenzione del verde Rive d'Arno, attraverso la quale si occupava anche di progetti lavorativi d'inserimento sociale dedicati ai disabili. Grazie a Gino, nel 2009 il nostro Comune ha vinto un premio per la particolare sensibilità dimostrata nel perseguire il principio della massima sostenibilità nella realizzazione a verde e nella gestione di rotatorie stradali. Gino ha lasciato un grande ricordo in tutti noi e ha tramandato ai suoi colleghi la passione e la sensibilità che devono essere messe in campo quando si parla di gestione del verde”.

Il premio era rivolto a laureati magistrali in “Progettazione e gestione del verde urbano e del paesaggio” che avessero conseguito il titolo in data successiva al 1 dicembre 2014, con votazione minima di 100/110. Dieci i candidati in concorso. Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stato Ermes Lo Piccolo, originario di Palermo, classe 1990, laureato in Scienze Forestali ed Ambientali, che ha conseguito la laurea magistrale con lode il 22 luglio 2015. Ha presentato una tesi dal titolo “Proposta di riqualificazione delle aree verdi del Polo Didattico Piagge - Pisa” svolta con il tutoraggio dei professori Damiano Remorini e Salvatore Brunello Consorti (correlatore l’architetto Francesco Monacci, docente a contratto dell’ateneo pisano).

“Il lavoro riguarda la riqualificazione del 'Polo Piagge' di Pisa. E' stato particolarmente apprezzato e il progetto è rientrato nel piano di sviluppo e valorizzazione degli spazi verdi dell’università, di imminente realizzazione – dichiara il professor Lorenzini -. Il progetto ha riguardato la sistemazione e la riqualificazione dell’ambito d’intervento ed è stato eseguito nel rispetto formale e spaziale delle aree, per colmare i vuoti presenti, con soluzioni atte a soddisfare i bisogni degli utenti che frequentano il Polo, centrando in pieno i criteri riguardanti la sostenibilità ambientale, sociale ed economica”.

“Il progetto si prefigge innanzitutto una ricucitura che sappia connettere in maniera armonica i vari stili architettonici presenti ed ha una valenza strategica – ha illustrato Lo Piccolo –: rispetto allo stato attuale, collega rapidamente le aree del campus, attraverso l’apertura di nuovi passaggi pedonali, inoltre fornisce nuovi spazi verdi a completa fruizione per gli utenti, valorizza gli elementi arborei di pregio presenti e potenzia la dotazione di piante arboree e arbustive, favorendo la biodiversità, attraverso l’utilizzo di specie autoctone – e conclude -. La decisione sulla scelta dei materiali ha tenuto conto della caratteristica estetica, qualità tecnologica (caratteristiche fisico-meccaniche), compatibilità costruttiva (lavorabilità, sicurezza per i lavoratori, reperibilità), qualità nell’uso (durabilità e sostituibilità) e sostenibilità, sia ambientale che finanziaria, al fine di rendere coerente il progetto con l’edificato circostante”.

La cerimonia di consegna del premio è avvenuta nel corso dell’evento scientifico “Linee guida per la gestione del verde urbano e prime indicazioni per una pianificazione sostenibile”, la mattina del 12 aprile scorso, nell’Aula Convegni del Polo Piagge di Pisa. “Con la consegna di questo primo riconoscimento diamo il via ad un percorso di collaborazione con l'Università di Pisa che vogliamo mantenere – concludono gli amministratori -. Nostro sarà l'impegno di mantenere il premio anche per il prossimo anno, per omaggiare la figura di Gino che ha fatto davvero tanto per il nostro territorio e per trasmettere ai giovani studiosi un po' di quella passione e di quella sensibilità che ci ha insegnato”.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it